Oltre a leggere le FAQs Contram Mobilità – COVID-19: scarica l’App Contram Mobilità! Ti sarà utilissima ! Per ulteriori indicazioni, vedi i riferimenti riportati dopo le FAQs. Aggiornamento del 28/03/2022 : leggi il decreto di “Cessazione dello stato di emergenza” Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri

1. Non mi sento bene, posso viaggiare?

No, se stai male, non devi assolutamente prendere il bus. Segui le indicazioni del Ministero della Salute.

2. Posso salire senza mascherina?

No, la mascherina è un requisito obbligatorio (agg. al 28/03/2022 : obbligo esteso fino al 30 aprile 2022). Senza mascherina, non viaggi. La mascherina è obbligatoria sia in fermata che a bordo, deve essere indossata correttamente (a coprire sia naso che bocca) e deve essere tenuta per tutto il tempo del viaggio. (Solo i minori di 6 anni e persone che hanno problemi di salute sono esentati) (28/03/22 Leggi le ultime direttive: QUI

3.Posso togliere o abbassare la mascherina dopo essere salito?

No, la mascherina deve essere indossata sempre durante il viaggio, secondo quanto sopra specificato.

4.A bordo c’è gente senza la mascherina!

La mascherina a bordo è un requisito obbligatorio. La responsabilità del contenimento dei rischi di contagio è attribuita a tutti i singoli componenti della collettività ai quali, anche, si richiede una misurata a fattiva collaborazione. Un utente senza mascherina non va ammesso a bordo; se fosse in qualche modo salito, sarà tenuto a scendere alla prima occasione utile.

5. L’autobus è pieno!

La massima capienza di utenza a bordo di bus urbani/extraurbani consentita per legge in questo periodo è tornata al 100% (ex DL 24 marzo 2022 – dal 1/04/2022) del totale dei posti disponibili sul mezzo, che nella maggior parte dei casi prevede sia posti a sedere sia posti in piedi  

(Ad esempio : un bus ha una capienza normale di 52 posti a sedere e 28 in piedi per un totale di 80 posti, la capienza massima ammissibile (dal 01/04/2022)  per quel pullman è totale, cioè: 80 posti (52 seduti e 28 in piedi) privilegiando l’utilizzo dei posti a sedere. Questo è solo un esempio: ogni bus ha la sua capienza e puoi vederla anche tu: è scritta nel bus! 

6. Siamo seduti tutti vicini uno accanto all’altro!

La normativa nazionale e regionale ci dice che è regolare stare seduti vicini occupando anche tutti i posti a sedere e i posti in piedi secondo la massima capienza del bus (ogni bus ha la SUA capienza che nella maggior parte dei casi prevede sia posti a sedere sia posti in piedi) e si indossi tutti la mascherina FFP2.

7. Vedo gente in piedi nel bus!

Sui bus di linea, sia urbana che extraurbana è consentito trasportare anche passeggeri in piedi. 

8.Non ci sono abbastanza autobus!

Nella regione Marche, solo la Contram Mobilità ha messo su strada più di 30 autobus aggiuntivi rispetto allo scorso anno scolastico. Abbiamo predisposto questo incremento su base dei flussi di utenza avuti lo scorso anno e su base anche degli abbonamenti acquistati. Monitoriamo giorno per giorno i carichi effettivi, attivando ulteriori corse bis dove e quando necessario, anche recependo indicazioni in tempo reale dai conducenti attraverso i sistemi AVM. Sulla ricerca orari ad una corsa sembra corrispondere un solo autobus; in realtà ci sono anche le corse bis; consigliamo anche di verificare orari nell’intorno di quello desiderato e di salire sempre a bordo quando c’è posto sull’autobus, senza attendere il successivo; in tal modo si eviteranno sprechi di preziosa capacità di trasporto e possibili congestioni sugli autobus a seguire . Nel settore del TPL le risorse messe a disposizione per i servizi dipendono, in ampia misura, dall’erogazione di contributi su scala nazionale; nel caso della Regione Marche essi, con riferimento al numero degli abitanti, risultano i più bassi rispetto alle altre. (rif. A.S. 2021/2022) . Aggiornamento del 28/03/2022: dal 1 aprile 2022 le corse BIS  scolastiche (istituite ex DRG 1230/2020) saranno sospese a causa della decretazione della fine dello stato di emergenza (DL – 24 marzo 2022) e la capienza dei bus torna ad essere del 100% . Gli utenti potranno continuare a fruire del normale servizio di linea. 

9.L’ autobus non è passato!

Quando sei alla fermata e non sei sicuro se il bus è passato o se è in ritardo, puoi facilmente verificarlo con l’APP Contram Mobilità: apri la mappa, cerchi la fermata in cui ti trovi (se attivi il rilevamento della posizione sul cellulare la individui immediatamente) clicki sulla fermata e vedi subito i bus che stanno per passare.

10.Se l’autobus è pieno, non lo voglio prendere!

Puoi sapere in anticipo se il bus è pieno: con l’APP Contram Mobilità: apri la mappa, cerchi la fermata in cui ti trovi (se attivi il rilevamento della posizione sul cellulare la individui subito), e individui il bus che se ha il contorno nero significa che è pieno o che sta per arrivare al limite della capienza consentita per legge.

11.Non c’è alcun controllo del rispetto delle regole!

Nei primi 2 mesi di scuola (sia 2020 che 2021) la Contram Mobilità ha impiegato 20 stewart e buona parte del suo personale addetto alle verifiche dei titoli di viaggio SOLAMENTE per monitorare il rispetto delle normative anti-Covid alle fermate principali ed ai Terminal; inoltre ha effettuato una campagna informativa a tappeto presso le scuole, on line sui propri canali (Facebook, Instagram e siti) e sui principali quotidiani regionali.  Queste attività di monitoraggio e supporto straordinario, se pure in misura ridotta, sono perdurate per settimane.   

12.Il Green pass è obbligatorio sui mezzi pubblici? (rif.: AS 2021/2022). (Vedi aggiornamento 28/03/2022)

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 29 dicembre 2021,  ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria. Introduce l’obbligo di Green Pass rafforzato (da vaccino) per numerose attività . Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza, si amplia l’uso del Green Pass rafforzato anche per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale. Per accedere al comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzare il link che segue : link .  Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 24 novembre 2021, ha varato un DL che rafforza le misure anti-Covid. ( D.L. n.172 pubblicato sulla G.U. n. 282 del 26/11/2021, con riferimento all’Art. 4. “Estensione dell’impiego delle certificazioni verdi COVID-19” e all’Art. 7. “Controlli relativi al rispetto delle disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” ). Dal 6 dicembre al 15 gennaio  2021 per salire su tutti i mezzi pubblici di trasporto locale sarà necessario possedere il green pass base ottenibile tramite vaccinazione, guarigione o tampone negativo. Per accedere al comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzare il link che segue : link

Aggiornamento del 28/03/2022:  Ex articolo 9-quater del DL 52/2021: “Impiego delle certificazioni verdi COVID-19 nei mezzi di trasporto”: viene meno l’obbligo del possesso del green pass per l’accesso ai mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale (articolo 9-quater, comma 1, DL 52/2021 come modificato dall’articolo 6, comma 5, del DL 24/2022). È previsto,  l’obbligo del possesso del green pass
base (e non più “rafforzato”), dal 1° al 30 aprile 2022, esclusivamente per l’accesso ai mezzi di trasporto (specificatamente indicati al comma 1 dell’articolo 9-quater novellato ovvero) tipo : autobus adibiti a servizi interregionali di competenza statale e autobus adibiti a NCC (questo per quanto concerne Contram Mobilità). 

13. La mascherina FFP2 è obbligatoria sui mezzi pubblici? (vedi aggiornamento del 28/03/2022)

Dal 24 dicembre 2021 si viaggia solo con mascherina FFP2 e Green Pass. Il Consiglio dei ministri, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali. Il Decreto n. 221 del 24/12/2021  introduce tra le altre disposizioni anche l’obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 sui tutti i mezzi di trasporto fino al 31/03/2022 , oltre che essere in possesso di un Green Pass base.  Per accedere al comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzare il link che segue : https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-52/18900

Aggiornamento del 28/03/2022: Viene confermato fino al 30 aprile p.v. l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 su tutti i mezzi di trasporto (articolo 10-quater DL 52/2022 introdotto dall’articolo 5 del DL 24/2022). Non hanno obbligo di indossare dispositivi di  protezione delle vie respiratorie i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie e disabilità incompatibili con l’uso della mascherina nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo. 

Di seguito alcuni indirizzi WEB di riferimento: Ministero dei Trasporti Ministero della salute – In particolare: TRASPORTO PUBBLICO – Regione Marche

La Regione Marche sta monitorando giorno per giorno l’evoluzione della situazione del TPL sul territorio. I risultati di tali osservazioni vengono riportate sul sito WEB istituzionale; in particolare, segnaliamo la seguente evidenza: Comunicato Stampa